Index   Meta  Cons   DLoad
Il primo libro del Trattato delle perfette proporzioni di tutte le cose che imitare, e ritrarre si possano con l’arte del disegno All'illustrissimo et eccellentissimo Signor Cosimo de Medici Prefazione di tutta l'opera Del trattato delle perfette proporzioni di tutte le cose, libro primo I. Che l'ordine è un'ottimo mezzo, à conseguire la perfetta proporzione dei composti nelle tre manifatture, Divine, Naturali, e Humane II. Che il composto ordinato puo essere facile, dificile, e impossibile a mettersi in atto [...] III. Che come nelle cose Naturali la piu perfetta, è piu difficile composozione è il composto de l'huomo [...] IIII. [sic] Che mediante la cognizione dell'uso, e cagione delle cose, si conoscono quali in loro debbano essere le perfette proporzioni  V. Che la bellezza propriamente si vede, e riplende nelle membra, ed altre cose atte à conseguire il lorofine VI. Che la bellezza puo haver luogo in tutte l'età dell'huomo [...] VII. Che la grazia è parte di bellezzacorporale interiore VIII. Che le cose proporzionate, essendo belle, piaciono, per che son parimente buone IX. Che il vero mezzo di pervenire alla cognizione delle perfette proporzioni delle membra degl'animali, è propriamente l'uso della Notomia X. Che la proporzione nasce, e depende dall'ordine, e la diferenza, che è tra loro XI. Che il modo d'operare nell'arti del disegno no cade sotto alcuna misura di quantità perfettamente come vogliono alcuni [...] XII. Che la proporzione puo trovarsi in tutti corpi inanimati XIII. Che, e in che modo ne i corpi vegetativi, si trovi la perfetta proporzione  XIIII. [sic] Che cosi ne gl'animali sensitivi, come i corpi vegetativi ed in quelli, che sono senz'anima [...] XV. Come nelle cose artefitiate: consiste la perfetta proporzione XVI. Della diferenza ch'io intendo che sia tra l'immitare, e ritrarre 
Bibliotheca Hertziana